Come Pulire il Divano in Pelle

Coloro che scelgono un divano in pelle per arredare il proprio spazio living probabilmente vengono attratti da aspetti relativi all’estetica, nonché alle sensazioni che questo materiale unico e vivo è in grado di regalare al tatto.

Affinché la pelle risulti sempre ben curata, all’interno di questo approfondimento si prenderà in esame come pulire i divani in pelle.

Infatti, al contrario di quel che si potrebbe pensare ad una prima analisi, la pelle vanta un’ottima durata, a patto ovviamente che venga pulita e mantenuta in modo attento.

La pelle differisce per durata e capacità di invecchiamento naturale dall’ecopelle, che molti preferiscono quando vogliono optare per una scelta maggiormente sostenibile, pur al pari di altre caratteristiche.

Qualora ci si trovasse di fronte alla scelta tra pelle ed ecopelle, bisogna considerare anche altri fattori.

Ad esempio, la pelle è un materiale del tutto ipoallergenico: per coloro che soffrono di una o più allergie, spesso è preferibile scegliere divani in pelle onde evitare di incorrere in possibili fastidi.

La pelle infatti non costituisce un ambiente ospitale per gli acari della polvere, tanto meno per il pelo degli animali a quattro zampe, al contrario dei divani in tessuto, che possono essere nidi ideali per sostanze indesiderate.

Per ciò che riguarda in particolare gli aspetti estetici, il divano in pelle conferisce un senso di eleganza discreta e senza tempo, più di quel che si potrebbe ottenere con un divano in tessuto.

Inoltre, i divani in pelle godono dell’innegabile vantaggio di potersi adattare con invidiabile versatilità all’interno di svariati ambienti.

A prescindere che una stanza living abbia un aspetto tradizionale oppure un look più contemporaneo, posizionare con furbizia un divano di pelle aiuterà il contesto a divenire immediatamente più sofisticato.

Al fine di poter contare su un divano in pelle che rappresenti l’orgoglio di coloro che hanno arredato l’ambiente, è importante prestare attenzione.

Per quanto la pelle risulti particolarmente veloce da pulire, con spolverate leggere, essa dovrebbe essere trattata con una certa costanza al fine di evitare la comparsa di eventuali fessure, che possono comparire poiché si tratta di un materiale vivo.

Come effettuare la pulizia del divano in pelle

Per assicurarsi che i propri divani in pelle mantengano il loro tocco di eleganza all’interno della stanza, la pulizia di questi lussuosi complementi d’arredo dovrebbe essere una priorità.

Una delle prime importanti specifiche riguarda la composizione chimica dei prodotti da utilizzare per pulire un divano di pelle. Per questo scopo ci si deve assolutamente dimenticare di detergenti aggressivi, che facilmente rischierebbero di rovinare un costoso investimento.

In particolare, tutti i detergenti che di norma sono presenti in casa per la pulizia di superfici meno delicate devono essere assolutamente evitati. Infatti, essi spesso contengono una base di candeggina/ammoniaca.

Ciò consente di evitare due scenari. Il primo riguarda una possibile alterazione della pelle la quale, per quanto possa essere considerata un materiale durevole, è porosa per natura e tenderebbe dunque ad assorbire agenti che finirebbero con il mutarne la consistenza e l’aspetto.

Il secondo aspetto, sempre correlato alla porosità della pelle, riguarda direttamente la sicurezza di coloro che dovranno sedersi sul divano. Le sostanze contenute nei normali detergenti casalinghi risultano irritanti se non addirittura nocive quando vengono a contatto con l’uomo.

Ecco perché si rende necessario utilizzare esclusivamente prodotti specifici oppure delicati, che non siano pericolosi per gli abitanti della casa. Se si vuole è possibile realizzare dei detergenti adatti a pulire il divano in pelle anche in modalità fai-da-te.

Ad esempio, un ottimo detergente che risulta delicato ma al contempo molto efficace per rimuovere tutte le macchie, può costituire un’ottima soluzione per coloro che vogliono assicurarsi di utilizzare solo ingredienti che conoscono.

Inoltre, questo aspetto può tornare particolarmente utile a quanti soffrono di allergie, che in tal senso avrebbero il completo controllo sulle sostanze con le quali entrano in contatto.

Passando ad esaminare la fase di pulizia, prima di tutto è necessario aspirare il divano con un aspiratore dotato di una spazzola morbida, in modo tale da assicurarsi che tutto lo sporco sia rimosso dalle fessure.

Si tratta di un passaggio che non deve mai essere saltato ed è assolutamente fondamentale, poiché la polvere residua potrebbe essere strofinata mentre si passa da una parte all’altra del divano nel momento in cui si agisce con la soluzione detergente.

Ciò potrebbe portare a rovinare la pelle, dato che la polvere ha un potere abrasivo, che finirebbe con il danneggiare il materiale quando viene a contatto con il liquido.

Un valido detergente realizzato in casa si ottiene dall’unione di parti uguali di acqua e aceto di vino. In alternativa, a quest’ultimo è possibile mescolare all’acqua un po’ di detergente specifico per pelli, oppure con un sapone idratante per le mani.

A questo punto è necessario immergere all’interno della soluzione un panno soffice, come ad esempio può essere la microfibra, e strizzarlo con cura. Il panno, infatti, deve risultare solo umido, mai bagnato.

Ora si può procedere con la pulizia del divano, lavando il panno in microfibra all’interno della soluzione nel momento in cui si rende necessario. Dal punto di vista della metodologia, è consigliabile partire dall’alto procedendo poi verso la sezione inferiore del divano.

Terminata quest’operazione, il divano andrà asciugato con l’ausilio di un panno pulito. Assolutamente vietato, invece, il phon, in quanto finirebbe con il disidratare la superficie del divano, rendendola incline a rompersi con facilità. Allo stesso modo, si dovrebbe evitare l’esposizione diretta al sole.

Se si vuole rendere il divano più morbido dopo il lavaggio, si può usare una soluzione a base di olio di lino, che va lasciata agire per qualche ora e poi rimossa con cura.

Il risultato sarà un divano splendente. Infine, per quanto riguarda le tempistiche, i divani in pelle dovrebbero essere puliti perlomeno con una cadenza semestrale, ma preferibilmente ogni tre mesi al fine di avere un complemento d’arredo sempre curato e dall’aspetto elegante.

Cura e rispetto, le chiavi per una pulizia efficace della pelle

Dopo aver preso in esame le diverse modalità per pulire i divani in pelle, sarà certamente possibile scegliere la tipologia che maggiormente si adatta alle specifiche esigenze.

A cominciare dai prodotti che servono, i quali devono essere acquistati quando possibile avvalendosi della consulenza di personale formato oppure su siti con schede prodotto complete ed accurate, fino alle pratiche più corrette per utilizzarli: tutto ciò consentirà di mantenere il proprio divano in pelle sempre in ordine, in grado di irradiare un senso di eleganza in tutto l’ambiente.

Più di tutto va ricordato che la pelle è un materiale molto delicato, il quale richiede una cura particolare nel trattamento. La scelta di prodotti delicati, che non risultino eccessivamente aggressivi pur pulendo a fondo, è certamente un aspetto cruciale, ma bisogna sempre tenere a mente altri due fattori.

Da un lato, non si deve intervenire in maniera brusca: ecco perché la pelle deve essere strofinata in maniera gentile per non stressarla e provocare rotture alle fibre.

Dall’altro, la manutenzione ordinaria del divano in pelle risulterà fondamentale per prevenire possibili macchie delle quali, se inosservate, potrebbero risultare decisamente più complesse da rimuovere.

Ad esempio, qualora si fosse informati in anticipo del fatto che si stanno per ricevere visite di soggetti vivaci, quali bimbi piccoli o animali a quattro zampe, le superfici del divano devono essere protette di conseguenza, magari con l’ausilio di un telo in tessuto dalla stampa altrettanto vivace.

In conclusione

Certo, la pelle richiede un’attenzione particolare, ma se curata al meglio, essa riesce a regalare soddisfazioni come nessun altro materiale può fare.

Infine, è sempre importante ricordare inoltre il ruolo determinante giocato dal fattore della costanza: stabilire ogni quanto pulire un divano in pelle aiuterà notevolmente nella gestione domestica.

In tal senso, infatti, non ci si troverà a corto dei prodotti necessari e si potranno coordinare le attività della famiglia di conseguenza.

You May Also Like

About the Author: redazione