Mobili Porta Vino Online

Mobili Porta Vino del 2021 – Guida all’acquisto, Classifica e Recensioni

mobili porta vino online

Una corretta conservazione del vino è essenziale per degustare ogni bottiglia al massimo del suo potenziale e valorizzare il lavoro svolto dall’enologo.

Anche per chi non è esperto di vini e consuma questa bevanda in maniera saltuaria, una cantinetta per il vino rappresenta complemento d’arredo versatile, grazie al quale è possibile assicurarsi che il vino rimanga sempre nelle condizioni ottimali e possa affinare ulteriormente.

Grazie a un rapporto qualità-prezzo in genere valido, nonché a design sempre più accattivanti, le tipologie di mobili porta vino sono in costante aumento.

Con così tante opzioni disponibili sul mercato, come si può scegliere un mobile porta vino più adatto alle proprie esigenze?

Esistono alcuni fattori da considerare, motivo per cui abbiamo creato questa guida all’acquisto, che focalizzerà l’attenzione sulle caratteristiche essenziali, prendendo in esame vantaggi e svantaggi di ogni prodotto per arrivare a una decisione ragionata in linea con il budget, i gusti e lo stile.

Infine, esploreremo nozioni utili per comprendere le basi della conservazione del vino.

Tabella comparativa

1° Classificato

Pregi

Capienza: può ospitare ben sessantre bottiglie divise in nove file da sette; perfetto per l’immagazzinamento in contesti commerciali

Difetti

Non presenta protezioni potrebbe non essere sufficienti a prevenire i danni derivati da urti accidentali


2° Classificato

Pregi

L’originalità del design; mobile può essere chiuso, che gli consente di trovare posto anche in piccoli spazi

Difetti

Una volta aperto può risultare ingombrante.


3° Classificato

Pregi

Design unico e originale; parete coperta offre protezione ulteriore alle bottiglie.

Difetti

Il prezzo più elevato, le dimensioni piuttosto grandi e la mancanza d’inclinazione.


Guida all’acquisto – Come scegliere i migliori Mobili Porta Vino

Per capire cosa è importante valutare nella scelta di un mobile porta vino, occorre tenere presente quali sono i principali nemici di questa inebriante bevanda una volta che viene imbottigliata.

La minaccia più temuta è senza dubbio quella relativa a un’eccessiva esposizione solare: i raggi UV possono danneggiare il vino proprio come accade per la pelle.

Ecco perché mantenere il vino in un luogo di conservazione che riduca al minimo l’esposizione all’irradiazione è fondamentale. Di conseguenza, uno dei criteri da privilegiare nella scelta di un mobile porta vino è senza dubbio la presenza di uno o più componenti che creano un ambiente protetto.

La temperatura è un altro fattore che gioca un ruolo cruciale nella corretta conservazione del vino. Le temperature ideali oscillano di poco del vino e sono comprese tra i 12 e i 14 gradi.

Nel dubbio, si deve pensare che il clima ideale è quello in cui in vino è stato prodotto, ovvero la cantina, che non a caso un tempo era anche il luogo di stoccaggio del vino prima dell’avvento della refrigerazione.

Se il vino si mantiene costantemente in questa fascia di temperatura, i processi di invecchiamento e di eventuale ossidazione rallentano notevolmente.

Ecco dunque che si dovrebbe puntare sulla scelta di una cantinetta dotata di un meccanismo di controllo della temperatura, oppure realizzata in legno, un materiale che assorbe l’umidità eccessiva e isola dal punto di vista termico. Infine, la stabilità rappresenta un terzo e ultimo criterio da privilegiare nella scelta del mobile porta vino.

Dal momento che all’interno delle bottiglie è presente una piccola quantità di sedimenti, se il vino è soggetto a vibrazioni eccessive, i depositi finiscono per agitarsi e diffondersi in tutta la bottiglia, provocando reazioni chimiche che ne alterano il profilo sensoriale del tuo vino.

Il vino deve essere conservato in una struttura solida, preferibilmente dotata di un piano inclinato nella scaffalatura che permette ai depositi di non muoversi.

I Migliori Mobili Porta Vino – Classifica del 2021

Vediamo insieme la classifica completa e le recensioni dei migliori mobili porta vino che abbiamo testato.

1° – Scaffale Vino MODO24

Con un’altezza che supera di poco il metro e una profondità di solo 26,5 centimetri, questo mobile è ideale per adattarsi anche agli spazi più piccoli.

Realizzato in legno non trattato, lo scaffale presenta una struttura lineare e particolarmente versatile.

L’inclinazione del vino è minima ma sufficiente per garantire una buona umettatura del tappo.

Vantaggi

Senza dubbio il grande vantaggio di questo prodotto è la sua capienza: può ospitare infatti ben sessantre bottiglie divise in nove file da sette, un aspetto che lo rende perfetto per l’immagazzinamento in contesti commerciali o in generale per chi ha molte bottiglie.

Svantaggi

D’altro canto la struttura molto compatta e allungata e il ripiano superiore che non presenta protezioni potrebbero non essere sufficienti a prevenire i danni derivati da urti accidentali.

2° – Scaffale per vino Deuba®

Le caratteristiche principali di questo prodotto sono la sua struttura, formata da due assi unite da un lato e posizionabili ad angolo grazie alla fascetta situata sul retro, e la finitura in legno di acacia, che conferisce luminosità e un look elegante.

La cantinetta ospita fino a trentasei bottiglie e, in virtù del suo design, può essere spostata a seconda delle necessità, nonché ripiegata per essere riposta ovunque.

Vantaggi
  • L’originalità del design di questo prodotto è un vantaggio che non riguarda solo l’aspetto stilistico, ma si ritrova anche in una notevole praticità.
  • Quando non è in uso il mobile può essere chiuso, una caratteristica che gli consente di trovare posto anche in piccoli spazi grazie alle sue linee piatte.
  • Inoltre, l’inclinazione delle bottiglie è massima e il tappo rimane sempre umido, prevenendo l’ossidazione.
Svantaggi
  • Tuttavia, una volta che viene aperto può risultare ingombrante e a causa della sua forma è difficile evitare i danni derivati da comportamenti imprevedibili di bambini e animali domestici che dovessero trovarsi nelle vicinanze.

3° – Cantinetta portabottiglie 33 posti

Realizzata in legno multistrato in betulla, questa cantinetta può alloggiare fino a trentatre bottiglie in posizione completamente orizzontale.

Presenta una parete chiusa sul retro che previene il passaggio della luce. Gli spazi tra le singole bottiglie sono ampi, per favorire le operazioni di stoccaggio e prelievo.

Tra gli aspetti che saltano immediatamente all’occhio osservando questa cantinetta vi è il suo design unico e originale.

Vantaggi
  • Con la sua forma ovale e il legno multistrato di betulla, il mobile si distingue dalla gran parte dei prodotti in commercio, permettendo di creare un’atmosfera dall’eleganza rustica.
  • La parete coperta offre protezione ulteriore alle bottiglie dai danni possibili della luce del sole.
Svantaggi
  • Tuttavia, il prezzo più elevato, le dimensioni piuttosto grandi e la mancanza d’inclinazione possono rendere questo prodotto un complemento d’arredo non adatto a tutti.

4° – Cantinetta Portabottiglie Costway

Questo mobile porta vino presenta un’altezza di 90,5 centimetri ed è realizzato in legno di pino di grande qualità, con finiture verniciate e lucide.

La sua struttura si distingue per essenzialità e solidità, che convivono in un complemento d’arredo dal carattere flessibile.

Oltre a offrire stabilità, i piedini permettono di evitare il contatto con il terreno e prevenire la formazione di umidità eccessiva. Si tratta di un modello particolarmente adatto per lo stoccaggio dello champagne.

Vantaggi
  • Tra i vantaggi di questo prodotto spicca senza dubbio la sua versatilità: si tratta infatti di un complemento d’arredo completo, che oltre a ospitare ben ventiquattro bottiglie in posizione perfettamente salda, è dotato di uno spazio apposito per sei porta bicchieri da vino.
  • Inoltre, grazie al ripiano lo spazio si moltiplica ulteriormente per rispondere alle esigenze più diverse.
Svantaggi
  • Per questo prodotto non sono stati segnalati svantaggi

5° – Scaffale Portabottiglie Royal Catering

Questo scaffale per bottiglie di vino in metallo con finiture argentate è composto da quattro ripiani particolarmente spaziosi, che offrono perciò la possibilità di allocare un buon numero di bottiglie, fino a un massimo di sedici.

In grado di sopportare fino a 200 chili di carico, grazie ai materiali di cui è composto presenta una notevole stabilità.

Il rivestimento epossidico della superficie offre un elevato grado di resistenza all’umidità. Quest’aspetto è ulteriormente rafforzato dalla presenza dei piedini di supporto, che evitano il contatto diretto con il pavimento.

Vantaggi
  • L’elemento che spicca in assoluto tra i vantaggi di questo prodotto è il prezzo particolarmente conveniente, perfetto per chiunque debba acquistare un mobile porta vino anche con un budget non molto alto.
  • Il design minimal e in stile industriale può adattarsi ad alcuni contrasti.
Svantaggi
  • La mancanza di un posizionamento molto sicuro per ogni bottiglia e la struttura troppo essenziale possono trasformarsi in lati carenti.

Mobili Porta Vino: risposte alle domande più comuni

In questa sezione verranno fornite le risposte alle domande più comuni riguardanti i mobili porta vino, grazie alle quali sarà possibile apprezzarlo ancora di più ed evitare di commettere errori grossolani.

Come si chiama il portabottiglie di vino?

Il portabottiglie, chiamato anche cantinetta, non deve essere confuso con la versione refrigerata. È importante infatti distinguere il frigorifero per il vino, che spesso prevede diverse temperature per lo stoccaggio dei vini rossi e dei vini bianchi, dal mobile porta vino. Il primo è un elettrodomestico, mentre il secondo è un complemento d’arredo.

Dove mettere le bottiglie in casa?

È naturale che a questo punto ci si domandi come garantire al vino una temperatura ideale, soprattutto se si considera che i vini bianchi e gli spumanti dovrebbero essere conservati in un ambiente leggermente più freddo rispetto alle etichette di rosso.

Dove conservare una bottiglia di vino?

La risposta giusta non è mail il frigorifero della cucina, che presenta una temperatura standard troppo bassa. Senza contare che l’ambiente del normale frigorifero è molto più secco, un aspetto che risulta ideale per la conservazione degli alimenti, ma che a lungo andare potrebbe restringere i tappi e portare a eventuali rotture.

Le vibrazioni eccessive e gli sbalzi di temperatura a cui sono sottoposte le bottiglie di vino stipate nella porta del frigorifero sono deleteri.

Ne deriva che un frigorifero da cucina è troppo freddo e secco per qualsiasi vino, ma una cantinetta posizionata in un luogo non esposto alla luce, magari con una doppia possibilità di inclinazione delle bottiglie, permette di mantenere il vino alla giusta temperatura.

Quando ci si appresta ad aprire una bottiglia, non si dovrà temere: portarla alla temperatura di servizio è possibile in diversi modi, tra cui ad esempio l’utilizzo di una glacette. È ben più importante evitare che il vino sia soggetto a cali e picchi repentini delle temperature, i quali potrebbero velocizzare il processo di ossidazione.

Lo stesso vale per i mutamenti del grado di umidità, che possono danneggiare i tappi di sughero e portare a un deterioramento del vino.

Come posizionare una bottiglia di vino?

Presi in considerazione tutti questi elementi, è facile capire come il posizionamento delle bottiglie di vino in un luogo buio, fresco e non di passaggio aiuti la conservazione del contenuto.

Una cantinetta è progettata specificamente per aiutare in tal senso, creando un ambiente riparato, pur senza nascondere le bottiglie, che possono essere scelte e prelevate molto facilmente.

Proteggendo dalla luce solare in eccesso e con sistemi anti-vibrazioni, i mobili porta vino devono essere posti in luoghi dove il rischio di urti accidentali è minimo.

© 2020 ARCHITETTURA E SOSTENIBILITÀ - P. IVA 04072620612