Soggiorno Classico

Come Arredare un Soggiorno Classico

Per arredare un soggiorno in stile classico è necessario puntare su alcuni elementi iconici: tra questi sicuramente vi sono il divano, le lampade da tavolo o da terra e un tappeto.

Anche la disposizione di questi elementi d’arredo e accessori è fondamentale per garantire al salotto quell’impronta classica che, inoltre, andrà sottolineata dalla scelta di tende in tessuti e colori tali da sposarsi al meglio con lo stile e le tonalità predominanti nella stanza.

La scelta dei mobili e degli accessori

Per arredare un soggiorno in stile classico è necessario ricordare alcuni importanti aspetti che riguardano la scelta dei mobili e degli accessori. Un soggiorno classico si dovrebbe comporre soprattutto con un arredo in legno: assolutamente da evitare librerie metalliche e, ancora di più, materiali plastici colorati.

Il divano, le poltrone, il tavolo, le sedie, la libreria o la parete attrezzata dovranno essere selezionati tra elementi che prevedono come struttura portante il legno massello. Ma non solo: si dovrà preferire un legno caldo, come il noce o il ciliegio evitando le soluzioni chiare come ad esempio l’abete bianco.

Quest’ultimo, infatti, oltre ad essere caratterizzato da una tonalità chiara, presenta anche una texture leggera, in netta opposizione con quello che è invece lo stile classico, caratterizzato da un’elevata solidità delle strutture.

La disposizione dei mobili nel soggiorno classico

La disposizione dei mobili è un altro aspetto fondamentale del soggiorno classico: se in un arredo moderno, infatti, si può pensare di posizionare il divano al centro della stanza, nel design classico il posto del divano è contro la parete, mentre il centro della stanza dovrà essere occupato da un tavolino basso, utilizzato soprattutto per poter poggiare il servizio da té o da caffè ed eventuali pasticcini da offrire agli ospiti.

Se una parete viene occupata dal divano, l’altra può essere arredata con una libreria, un pianoforte a muro o un settimino. Se si ha la fortuna di disporre di un camino si può scegliere di lasciare vuota la parete opposta rendendo così il camino il protagonista indiscusso del soggiorno.

Per quanto riguarda gli accessori, un soggiorno classico non può ritenersi completo se non presenta un tappeto, soprattutto durante il periodo invernale. Questo può essere posizionato ai piedi del divano, accanto al camino o ancora al di sotto del tavolino centrale. Il corretto posizionamento del tappeto dipende anche delle sue dimensioni e del disegno.

L’illuminazione

L’illuminazione dello stile classico è solitamente di tipo centrale: per garantire una giusta luce al soggiorno si dovrà pertanto puntare su un lampadario che permetterà di diffondere la luce in tutta la stanza.

L’illuminotecnica, infatti, è una disciplina che si applica soprattutto agli ambienti in stile moderno, in cui vengono utilizzate differenti tipologie di elementi illuminanti per garantire una perfetta luce in ogni angolo della stanza.

Tuttavia, si può scegliere di fondere lo stile classico con un’illuminazione più moderna, che permetterà di realizzare dei punti luce funzionali e non solo estetici. Pertanto si potrà posizionare una lampada da terra nei pressi del divano, in modo da poter creare un eventuale angolo lettura, oppure scegliere di poggiare un punto luce sul pianoforte o sulla libreria, per permettere una migliore illuminazione anche dal lato opposto del divano.

Tessuti e colori

Un soggiorno classico si caratterizza anche per la scelta dei tessuti e dei colori, non solo del divano o dei mobili, ma anche degli accessori, in particolar modo delle tende.

Queste possono essere realizzate in tessuti leggeri, lisci o plissettati oppure più pesanti a seconda che si voglia dare loro una funzione estetica e/o protettiva.

In quest’ultimo caso si potrà anche optare per tende doppie, con uno strato più chiaro e meno filtrante e un secondo livello realizzato in tessuto coprente e dal colore più intenso.

Di fondamentale importanza, poi, la tipologia di installazione, che permette di scegliere tra tende lisce, arricciate o a pacchetto, queste ultime necessariamente nella versione classica.

Per quanto riguarda i tessuti, infine, una tenda può essere realizzata in lino, in cotone, in seta o ancora in velluto: va sottolineato che la scelta dei materiali deve tenere conto di due aspetti, ossia dell’effetto filtrante o coprente che si vuole dare alla tenda e dei colori disponibili.

Infatti, se è vero che le tende classiche sono bianche o avorio, è altrettanto vero che si possono montare tende colorate che sappiano valorizzare le cromie di elementi d’arredo e accessori presenti nella stanza.

Si potrà pertanto puntare su tende bordeaux, verde bottiglia o altri colori non sgargianti che sappiano inserirsi al meglio nel contesto: per valorizzare queste tende, tuttavia, è necessario che il soggiorno in cui vengono inserite sia molto luminoso.

Conclusione su come arredare un soggiorno classico

Nella scelta degli elementi d’arredo di un soggiorno classico si dovranno sempre tenere in considerazione una serie di aspetti che vanno dalle dimensioni della stanza dalla sua luminosità.

A partire da questi due elementi si potranno selezionare al meglio i diversi complementi d’arredo, i punti luce e, soprattutto, definire i colori che caratterizzeranno il soggiorno.

© 2020 ARCHITETTURA E SOSTENIBILITÀ - P. IVA 04072620612